Home English version
Il Museo
Il Balsamico
1. La Consorteria
2. Definizione di “balsamico”
3. Tipicità del prodotto
4. Denominazione d'origine
5. Gli aceti alla “modenese”
6. Compare l'aggettivo “balsamico”
7. Il “balsamico” come elemento identitario
La Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale
Manifestazioni ed eventi
"Matrice" per marchiatura del barile (sec. XVIII)
Il Balsamico
della tradizione secolare

7 Il “balsamico” come elemento identitario

La produzione del “balsamico” ha sempre rappresentato una “questione” prettamente familiare e riservata. Questione che ancora oggi va spesso oltre il problema tecnico per far posto a ragioni di forte identità generazionale, in un continuum che arriva a sfidare i secoli. A sostegno di tale affermazione, è sufficiente ricordare l’inveterata consuetudine di attivare una nuova batteria di “vaselli” alla nascita di un figlio o di un nipote, o di cederla in dote alle figlie in vista del matrimonio.

È naturale che in un contesto del genere il riserbo abbia sempre avuto il sopravvento su ogni altro aspetto, e che soltanto circostanze particolari abbiano consentito la divulgazione dei modi e delle regole ritenute corrette per produrre il “balsamico”. Per queste ragioni diventa difficoltoso tracciare un organico itinerario storico rispondente ai criteri richiesti dagli specialisti del settore, anche se la miscellanea delle notizie raccolte negli ultimi decenni risulta sufficientemente copiosa e indicativa.