Riservata alla proiezione del cortometraggio “Il Balsamico della tradizione secolare”.

Le immagini alternano informazioni sulla storia del Balsamico e sulle sue caratteristiche organolettiche con scene che ne illustrano le fasi salienti della produzione.

Partendo dalla scelta delle uve e dalla vendemmia, le immagini scorrono fino alla pigiatura dei grappoli e alla cottura del mosto. Quindi si passa alla lavorazione delle botti, con particolare riguardo alla selezione dei legni e alla loro stagionatura.

Infine si entra nell’acetaia, dove vengono illustrati i passaggi del mosto dalle botti più grandi (dove avvengono le fermentazioni) a quelle più piccole (destinate alla maturazione e all’invecchiamento), lungo un processo che dura almeno 25 anni.

Il cortometraggio, della durata di 13’ e 45’’, girato con tecnologia digitale nelle zone di produzione del Balsamico Tradizionale, è stato realizzato appositamente per il Museo ed è acquistabile, in DVD, presso il bookstore.